Cinque mosse per lavorare online senza investire

Vuoi guadagnare lavorando online senza investire un centesimo? Puoi, ma dovrai investire tanto tempo e molta pazienza. Ci sono diversi modi per racimolare una buona cifra online: qui non parliamo infatti di lavori online come l’e-commerce o la programmazione, ma di attività che permettono di raggiungere qualche facile guadagno senza spendere un euro. Ciò è possibile grazie alla proliferazione continua di opportunità date dal web: non si guadagnerà granché, ma col tempo e un investimento di ore tolte ad altre occupazioni si può anche accumulare una somma che va dai 10 ai 30 euro a giorno se si è veramente fortunati.

La prima mossa da fare per guadagnare online senza investire è affidarsi ai sondaggi. Sono tante le aziende che, a fini di marketing e indagini di mercato, cercano persone che rispondano ai tanti questionari che propongono. Siti come Global Test Market, Mondo Opinione, Ipsos Panel o Toluna mettono a disposizione dei loro utenti speciali card o buoni sconto per ogni sondaggio compilato. Queste promozioni, abbastanza vantaggiose in molti casi, possono far guadagnare anche 100 euro a settimana. Il compenso varia in base a diversi fattori: dal numero di domande alla precisione nelle risposte, passando per l’argomento e il settore di cui ci si è occupati.

Si può lavorare online senza investire nulla grazie alla semplice connessione ad internet. Ci sono diversi webmaster che pagano un tot ad ogni visita, almeno di 30 secondi, effettuata in particolari siti. Questa modalità, denominata nel gergo tecnico anche PPR, è però altamente sconsigliata: si guadagnano cifre irrisorie (una visita è pagata all’incirca mezzo centesimo) e ci vuole tantissimo tempo da dedicare in un’attività che porta pochissimo in tasca. Simile la situazione per chi viene pagato per leggere mail o per visualizzare pubblicità tramite apposite barre pubblicitarie sul proprio monitor in ogni sito che frequenta.

Queste tecniche di guadagno sono dispendiose in termini di tempo ed energie nervose e spesso non portano a risultati consistenti. Per questo motivo sarebbe meglio evitare queste tecniche. Diverso il discorso invece è per il commento e le recensioni di alcuni prodotti o per guide per raggiungere un dato obiettivo (come dimagrire, come guadagnare qualcosa, come diventare, etc.). Questo servizio è abbastanza conveniente anche se ci vuole un minimo di dimestichezza con la comunicazione del web e i suoi linguaggi. Questa modalità di guadagno può avvenire attraverso due strade: o con una promozione diretta o con una promozione indiretta.

Per chi sa scrivere in maniera accattivante e coinvolgente, o perlomeno con buona capacità linguistica e discorsiva, può percorrere la strada di web editor e copy writer per molti portali editoriali che pagano post da 1 a 5 euro. Stessa situazione per i traduttori online. Si può lavorare online senza investire un centesimo anche rispondendo a tanti annunci (dagli improvvisati agenti commerciali a quelli finanziari), ma il rischio di prendere granchi è altissimo. Inutile oltre che irresponsabile sarebbe consigliare la strada che porta al mondo del poker online e delle scommesse. Spesso molta gente, allettata dai bonus di ingresso (20 euro come minimo), cerca la fortuna in modi che nella maggior parte dei casi si rivelano tanto infruttuosi quanto deleteri per le tasche.

 

Lavorare online seriamente